Loft Relax & Sport

Alla scoperta dell’entroterra di Andora

Andora è sicuramente una meta turistica tra le più ricercate, in cui è difficile non trovare ciò che si cerca. Mare splendido, ristoranti tipici sul lungomare, hotel e appartamenti per le vacanze che tutti sognano: impossibile non amarla.

Sia che desideriate conoscere la storia del territorio, sia che non vediate l’ora di mettervi delle scarpe da corsa e dare inizio alle vostre vacanze all’insegna dello sport, Andora e le sue frazioni offrono tutto ciò di cui avete bisogno. Scopriamo insieme cosa ci riserva il suo entroterra!

Le frazioni e le località di Andora

L’area costiera non ha più segreti per voi? Allora dovreste pensare di prendere la macchina e visitare alcuni graziosi borghi in collina, nei dintorni di Andora. Si tratta di piccole borgate con poche case, in cui vale la pena prendersi del tempo per ammirarne il panorama.

Tra boschi e la tipica macchia mediterranea, infatti, avrete modo di scorgere la vera essenza del paesaggio ligure, non distante dalle attrazioni turistiche più ricercate. Da una parte continuerete ad avere il riferimento del mare, semplicemente da un’altezza maggiore, e quindi privilegiata; dall’altra, invece, avrete la vista delle valli con le terrazze ricche di uliveti e vigne.

Le frazioni di Andora sono:

  • San Pietro
  • San Giovanni
  • Conna
  • Rollo
  • San Bartolomeo

Al loro interno si distinguono numerose borgate, di cui non avremo però il tempo di parlare in questa occasione. Ci limiteremo a visitarne solo alcune, quelle che riteniamo assolutamente imperdibili!

Colla Micheri

Colla Micheri rientra nella frazione di San Giovanni, ed è uno dei borghi che dovete visitare se vi trovate ad Andora. Un paesino storico di poche case, arroccato in collina ma non immediatamente visibile dalla costa. Il motivo di questa particolarità è molto semplice. Quando venne costruito, la Liguria era continuamente sotto assedio da parte dei Saraceni, che imperversavano sulle coste con le loro razzie. Per questa ragione si decise di realizzare il borgo sul versante opposto della collina e in una zona molto ripida, in modo da rendere difficile l’accesso se non addentrandosi nel bosco.

Ad accogliervi a Colla Micheri è una graziosa piazzetta acciottolata, su cui si affaccia la chiesa di San Sebastiano. Qui gran parte dei turisti si ferma a fotografare la fontana antica e le facciate in pietra, ciascuna con i suoi vasi di fiori alle finestre e le piante rampicanti a incorniciarle. Dalla piazza principale si aprono poi una serie di archi che vi conducono ai rispettivi caruggi, tutti stretti e in pieno stile ligure. Addentrarsi nei vicoli è d’obbligo: solo così potrete dire di aver respirato l’atmosfera della nostra regione.

Borgo Castello

Meta imperdibile per chi si trova ad Andora è la visita al suo nucleo più antico, la collina dove sorgeva anticamente il castello, detto Paraxo, di cui oggi restano i ruderi. Si trattava di una delle dimore dei marchesi Clavesana che qui si stabilirono per controllare e difendere il territorio. Nelle vicinanze del castello si trova anche la bellissima chiesa medievale dei Santi Giacomo e Filippo, mentre poco più avanti, un’alta torre doveva servire anche da porta d’ingresso all’area fortificata.

Per arrivare a Borgo Castello è sufficiente seguire le indicazioni per il castello, parcheggiare la macchina all’ingresso del centro storico e proseguire a piedi attraverso un sentiero sterrato adombrato dagli ulivi. Sulle mura che costeggiano la strada si trovano delle tavole di ardesia su cui sono incise alcune poesie.

Rollo e Conna

Infine, vogliamo proporvi anche un percorso semplice che vi porterà a respirare le essenze della vegetazione mediterranea. Ulivi e lecci sono una costante del paesaggio nella frazione di Conna, nelle cui campagne è possibile incontrare alcune costruzioni caratteristiche del territorio: le caselle liguri. Si tratta di antichi rifugi per pastori e contadini, realizzati con la tecnica costruttiva “a secco”, ovvero senza l’uso di malta o cemento.

Anche la frazione di Rollo è costituita da un insieme di case sparse, a cui si accede dopo alcuni tornanti in salita. Giunti in cima alla collina si può lasciare la macchina e proseguire a piedi, per trovarsi immersi in un paesaggio unico. Tra fitti uliveti si inseriscono le abitazioni private, coi loro giardini estremamente curati e in cui si offre la vista di scorci senza eguali.

Anche una semplice passeggiata in uno di questi luoghi, con una sosta in una panchina per ammirare il golfo di Andora, è una delle esperienze da non perdere in Liguria.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

9° Torneo OPEN Nazionale

Sui campi dello Sporting Pinamare sta per iniziare il Torneo OPEN Nazionale di tennis dal 25 giugno al 4 luglio, giunto alla nona edizione e ritornato al montepremi di €4000,…

1° Trofeo Clapsy

Il Tennis Pinamare centra la Serie C Grande momento per il Tennis Pinamare che centra la promozione in serie C di tennis con entrambe le squadre maschile e femminile. Sono…